Crotone, Premiati gli studenti dell’Anna Frank

L e Classi 1° D e 1° E della Scuola Media “ Anna Frank” vincono il Concorso letterario sulla Shoah organizzato dal nostro referente della città calabra Mdl Giuseppe Crea e dall’ANIOC: “Ricordare gli orrori di Auschwitz, perché quello che è accaduto non debba più ripetersi Per costruire il presente, bisogna ricordare il passato. Se comprendere è difficile, conoscere è doveroso”.

La Scuola Media è intitolata ad “Anna Frank” la giovane ragazza ebrea che morì a soli 15 anni nel campo di concentramento di Bergen-Belsen. “Una scuola che ha il nome di Anna Frank – ha commentato Crea – ha l’obbligo di ispirarsi agli ideali e ai valori dell’accoglienza, dell’accettazione del diverso, della condivisione. Il ricordo di Anna Frank, emblema di vittima inconsapevole che soccombe alla barbarie, all’orrore, alla persecuzione, all’odio razziale, esorta gli alunni e l’intera équipe pedagogica ad indirizzare il processo di apprendimento/insegnamento a sostenere la pace, la giustizia, la tolleranza e la dignità umana, ad opporsi ad ogni espressione di aggressività, di discriminazione, di razzismo e di fanatismo, perché non venga perduta la memoria di quei tragici eventi.”

La cerimonia  si è svolta presso la Parrocchia di San Domenico a Crotone,. Dopo la Santa Messa officiata dal Reverendo Don Lino Leto, animata dai docenti di strumento musicale della Scuola Media” A. Frank”, alunni della classi quinte, che hanno eseguito canti sul ricordo della Shoah.

Gli studenti  delle classi prime della scuola media hanno recitato poesie, per un momento di approfondimento e di riflessione , volto a richiamare e custodire nelle giovani generazioni il ricordo , evitare gli errori del passato e costruire un futuro di pace.

Sno intervenuti i il Prefetto e le massime autorità della città. Il Concorso prevedeva una Borsa di studio per una classe prima della scuola sec. di 1° grado, che si sarebbe distinta nella produzione di poesie, lavori in power- point , disegni,cartelloni riflessioni sul ricordo della shoah, sull’ olocausto, sullo sterminio di milioni di ebrei. I lavori sono stati valutati da un’ apposita commissione. Tutte le classi prime hanno partecipato, ma si sono distinte in modo particolare le classi 1° D – 1° E , in quanto  gli alunni hanno prodotto vari lavori inerenti la tematica proposta.

Le docenti che hanno coordinato l’ impegnativo ma, al tempo stesso toccante lavoro, sono state: la professoressa Lauro Antonella della classe 1° D e le professoresse Lentini Teresa e Talarico Laura della classe 1° E. L’ Associazione ANIOC ha offerto a tutti gli alunni  una serata all’ insegna della cultura e dell’allegria.

maestridellavoro
ll “Centro Studi e Alta Formazione Maestri del Lavoro d’Italia” in sigla “CeSAF MAESTRI DEL LAVORO” è legalmente costituito in associazione culturale, senza scopo di lucro. Cura e promuove la formazione dei Maestri del Lavoro aderenti e degli affiliati laici intesi come persone non insignite Stella al Merito, ma che perseguono gli stessi fini quali: favorire l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro e a diffondere i sani principi a esso connessi, così come richiesto dal decreto del ministero del lavoro firmato dal presidente della repubblica per l’assegnazione della Stella al Merito.

Comments are closed.

Papa Francesco ai Maestri del lavoro d’Italia, una lezione inascoltata

“È importante il contributo che, come Maestri del Lavoro d’Italia e seguendo diverse strade, avete portato alla crescita di un […]

La Matematica ed il Neoidealismo Gentiliano e Crociano

  di Marcello Pedone Nonostante vari segnali positivi degli ultimi tempi, non mancano occasioni in cui si può verificare che […]

Trilogia  sul linguaggio  seminario conclusivo al Manzoni di Caserta

Con una lezione storica sulla democrazia e la necessità di documentare in epoca contemporanea gli atti parlamentari e non solo, […]

Gli sceneggiati televisivi tra finzione e realtà

“Quand’era  ministro  Roberto Maroni  amava Caserta ed  anche la sua mozzarella, era convinto che bisognava debellare la malavita organizzata per  […]

il Generale Franco Angioni racconta Oriana Fallaci

SCUOLA 19 Febbraio 2015 Caserta – Oriana Fallaci raccontata dal generale Franco Angioni agli studenti del liceo Manzoni di Caserta. […]

Il filosofo Giuseppe Ferraro e la giornalista Francesca De Carolis al Liceo Manzoni di Caserta

CASERTA  – L’ergastolo  a vita è stato il tema affrontato da Giuseppe Ferraro professore di Filosofia della morale alla Federico […]

Presentato al cast dello spettacolo “la Signora delle Mele” il volume “Maestri del lavoro in camicia nera”

Presentare il lavoro di ricerca degli studenti del CeSAF sotto la guida del presidente Mauro Nemesio Rossi, concretizzato nel libro […]

Show Buttons
Hide Buttons

‘’Aquila non capit muscas’’