Lezioni presso il Center for Isotopic Research on the Cultural and Environmental heritag

Format tipo per incontro al Centro Ricerca Circe
Offerta formativa alla Seconda Università di Napoli

Il Center for Isotopic Research on the Cultural and Environmental heritage, è attivo presso la Seconda Università di Napoli  si è reso disponibile per seminari, incontri e per la Summer School organizzata dal CeSAF Maestri del lavoro d’Italia e finalizzata all’orientamento dei giovani alle materie scientifiche
Il Circe è dotato di un sistema di Spettrometria di Massa Ultrasensibile con Acceleratore (AMS) basato su un acceleratore elettrostatico tandem da 3 milioni di Volt al terminale.
Il sistema è utilizzato per ricerche nel campo dell’astrofisica nucleare, dei cambiamenti climatici globali, dell’archeologia, delle salvaguardie nucleari contro il traffico illecito di combustibile nucleare, dell’impiantazione di radionuclidi per il monitoraggio dell’usura sub-micrometrica.
Il sistema AMS è utilizzato anche per attività di servizio di datazioni radiocarboniche di reperti archeologici e per applicazioni forensi e come supporto all’attività didattica del Corso di Laurea in Fisica.

Il CeSAF fin dalla nascita, grazie al suo presidente onorario Paolo Vincenzo Pedone, ed al presidente del senato accademico Andrea Buondonno si avvale, per i suoi corsi di formazione,   delle professionalità della Seconda Università di Napoli  al fine di meglio preparare i suoi iscritti al proprio magistero ed anche per aver un fattivo contributo didattico negli incontri con gli studenti.
La grande collaborazione e soprattutto la cordialità del direttore di Dipartimento Matematica e Fisica  Antonio D’Onofrio ci ha permesso di mettere a punto un format tipo  per  istituti superiori che si avvalgono della progettualità del CeSAF e del suo Campus.
Gli  incontri tipo con Circe sono  destinati  a gruppi non superiori a 20 allievi, nel caso che gli istituti provengono dal lontano e per raggiungere la sede di San  Nicola La Strada  si può arrivare a 50 compresi i docenti ed i mdl lavoro esperti accompagnatori.

Time Descrizione
Prima  ora  Accoglienza e presentazione delle attività di ricerca, applicata e di base, svolta nel laboratorio Circe
Dieci minuti Suddivisione dei partecipanti in tre gruppi che a rotazione affrontano i seguenti temi:
seconda ora Trattamento dei campioni di spettrometria di massa  e calcolo.
Terza ora Spettrometria di massa “ convenzionale” (IRMS)  Visita ai Laboratori
Quarta ora Visita all’acceleratore e alle installazioni  di ricerca

Le attività del Laboratorio di Spettrometria Laser del dipartimento  di Matematica e Fisica  si inquadrano nel campo della Fisica Molecolare.

Il laboratorio nasce nel 1996, grazie ad un finanziamento dell’Ateneo per “attrezzature di primo impianto.  Attualmente è  distribuito su due locali, uno presso il polo scientifico di Via Vivaldi e l’altro presso il CIRCE, per una superficie complessiva di circa 100 m2. Nel corso degli anni è stato possibile incrementarne la dotazione in termini di strumentazione grazie a diversi progetti di ricerca nazionali ed europei, finanziati dall’INGV, dal CNR, dal MIUR (mediante bandi PON e PRIN), dalla Regione Campania e dall’Unione Europea (FP6, FP7 ed EURAMET).

Presso il laboratorio di Spettrometria Laser, si conducono esperimenti raffinati di spettroscopia molecolare ad elevata risoluzione, sensibilità e precisione, sia per studi di Fisica fondamentale che per applicazioni alla ricerca ambientale, utilizzando prevalentemente sorgenti laser a stato solido, come laser a diodo semiconduttore e laser a cascata quantica, nelle regioni spettrali del vicino e medio infrarosso. In modo particolare, ci si occupa di osservazione e studio di transizioni proibite, determinazione di costanti e parametri molecolari, verifiche sperimentali di modelli di forma di riga, osservazione e studio di effetti collisionali, allargamenti e restringimenti di riga. Gli esperimenti realizzati nell’ultimo decennio sono stati caratterizzati da una comune finalità metrologica, con l’obiettivo di ricavare informazioni quantitative di vario tipo dall’osservazione precisa ed accurata di uno spettro molecolare. In questo contesto, quindi, si inquadrano le ricerche nei campi della metrologia fondamentale (determinazione spettroscopica della costante di Boltzmann) e della metrologia per l’ambiente (rivelazione ultra-sensibile di gas in traccia, determinazione spettroscopica di rapporti di abbondanza isotopica e di densità molecolari). Il Laboratorio svolge anche un’attività di supporto al Corso di Laurea in Fisica.

 

Ricordiamo che presso  il Dipartimento di Matematica e Fisica

della SECONDA UNIVERITÀ DI NAPOLI sono attivi i seguenti corsi di laurea:
Laurea Triennale in Matematica (L-35)
Laurea Magistrale in Matematica (LM-40)
Laurea Triennale in Fisica (L-30)
Anno accademico 2013-2014:
Laurea Triennale in Matematica (L-35)
Laurea Magistrale in Matematica (LM-40)
Laurea Triennale in Fisica (L-30)

I referenti del CeSAF Maestri del lavoro per questa attività sono:
Pasquale Catone
Giovanni Izzo
Oreste Manzella
Mauro Nemesio Rossi
Luigi Ottaiano

La presidenza
CASERTA 8 Dicembre 2014

Numero di Riferimento e posta elettronica
tel 3281412504 – 0823 2475819 – [email protected]

maestridellavoro
ll “Centro Studi e Alta Formazione Maestri del Lavoro d’Italia” in sigla “CeSAF MAESTRI DEL LAVORO” è legalmente costituito in associazione culturale, senza scopo di lucro. Cura e promuove la formazione dei Maestri del Lavoro aderenti e degli affiliati laici intesi come persone non insignite Stella al Merito, ma che perseguono gli stessi fini quali: favorire l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro e a diffondere i sani principi a esso connessi, così come richiesto dal decreto del ministero del lavoro firmato dal presidente della repubblica per l’assegnazione della Stella al Merito.

Comments are closed.

Primo gennaio 2016: piccole e grandi illusioni

1° gennaio PICCOLE GRANDI ILLUSIONI! * Domani, l’Anno Nuovo muoverà i primi passi e si godrà il primo giorno della […]

Trilogia  sul linguaggio  seminario conclusivo al Manzoni di Caserta

Con una lezione storica sulla democrazia e la necessità di documentare in epoca contemporanea gli atti parlamentari e non solo, […]

Gli sceneggiati televisivi tra finzione e realtà

“Quand’era  ministro  Roberto Maroni  amava Caserta ed  anche la sua mozzarella, era convinto che bisognava debellare la malavita organizzata per  […]

il Generale Franco Angioni racconta Oriana Fallaci

SCUOLA 19 Febbraio 2015 Caserta – Oriana Fallaci raccontata dal generale Franco Angioni agli studenti del liceo Manzoni di Caserta. […]

Il filosofo Giuseppe Ferraro e la giornalista Francesca De Carolis al Liceo Manzoni di Caserta

CASERTA  – L’ergastolo  a vita è stato il tema affrontato da Giuseppe Ferraro professore di Filosofia della morale alla Federico […]

Presentato al cast dello spettacolo “la Signora delle Mele” il volume “Maestri del lavoro in camicia nera”

Presentare il lavoro di ricerca degli studenti del CeSAF sotto la guida del presidente Mauro Nemesio Rossi, concretizzato nel libro […]

Show Buttons
Hide Buttons

‘’Aquila non capit muscas’’