Olimpiadi della fisica, premiazione dei vincitori provinciali alla SUN

MNR_6452

L’alunno Clemente Smarra  è  il vincitore della gara provinciale del polo di Caserta delle olimpiadi di fisica per l’anno 2016(www.olifis.it),  è stato ammesso alla gara nazionale.  La Cerimonia di premiazione si è svolta il  ventidue marzo 2016 , presso il dipartimento di matematica e fisica della Seconda Università di Napoli. Il progetto olimpiadi è un programma Aif (associazione per l’insegnamento della fisica), che è un ente accreditato dal Miur per la valutazione delle eccellenze. Hanno partecipato gli alunni convocati, i docenti referenti, i familiari degli studenti. Ha presentato il prof. Filippo Terrasi, docente di fisica generale presso la Sun e direttore del laboratorio Circe (sede dell’acceleratore di particelle). La manifestazione è iniziata con un interessante seminario, tenuto dal prof. Antonio Petraglia della Sun, avente il titolo “Energia nucleare e centrali: aspetti scientifici, tecnici ed economici”. Il Relatore ha spiegato i decadimenti radioattivi, la fissione, le caratteristiche e gli impatti ambientali di una centrale nucleare, i risvolti economici delle scelte energetiche. Ha, inoltre, confrontato le misure di radiazione, condotte con gli altri esperti della Sun, attorno alla dismessa centrale del Garigliano con quelle rilevate ad alcuni chilometri di distanza.

In seguito ho eseguito degli esperimenti didattici legati ai quattro problemi della gara provinciale (riflessione di un oggetto virtuale con uno specchio piano, distacco di un corpo su un dosso, elettrostatica con versori e cannucce, led sorgenti e sensori nel visibile e nell’infrarosso).

L’evento è proseguito con la premiazione degli studenti così ripartiti: fascia esercitazione, fascia scuola, terza fascia, seconda fascia, prima fascia, vincitore. I ventuno alunni premiati hanno ricevuto medaglie, attestati, libri e dispositivi per eseguire esperienze di laboratorio (specchi piano-concavi, lenti convergenti, cronometri, bilancine). Le scuole che hanno aderito al progetto olimpiadi erano quindici, ma quelle che hanno segnalato gli alunni per la fase provinciale sono state dodici (Liceo “Siani” di Aversa, Licei “Pizzi” e “Garofano” e Iti “Falco” di Capua, Licei “Diaz” e “Manzoni” e Iti-Ls “Giordani” di Caserta, Liceo “Cortese” di Maddaloni, Liceo “Galilei” di Piedimonte M., Liceo “Amaldi” di Santa Maria C.V., Liceo “Majorana” di Sessa A., Isiss “Foscolo” di Teano). Tutte le scuole partecipanti hanno avuto degli alunni con dei riconoscimenti. Gli alunni per raggiungere questo livello, hanno dovuto percorrere un particolare tragitto: studio perseverante della fisica, selezione nelle scuole, gara d’istituto con somministrazione di quaranta quesiti a risposta multipla, qualificazione tra i primi cinque, approfondimento della materia, gara provinciale con dieci quesiti e quattro problemi. In particolare trentadue studenti hanno partecipato al corso di preparazione tenuto dai proff. Moretti, Lippiello, Godano, Terrasi della Sun e dallo scrivente. Sia per il corso sia per la gara provinciale, agli studenti è stato rilasciato un attestato di partecipazione. Quindi, le olimpiadi consentono agli studenti di aumentare l’interesse per la materia, confrontarsi su quesiti e problemi intricati, ripassare, approfondire ed estendere i concetti, innalzare il successo scolastico, frequentare corsi specifici, affrontare sane competizioni, essere gratificati. Pertanto, sarebbe riduttivo pensare che le olimpiadi servano soltanto per stabilire il vincitore. Innegabilmente gli studenti vogliono vincere per naturale aspirazione, ma sta alle istituzioni scolastiche trasformare quest’ardente desiderio in un clima entusiastico di coinvolgimento in attività formative.

In tre anni di lavoro il polo di Caserta si è rafforzato grazie alla collaborazione del direttore Antonio D’Onofrio, professore di fisica generale, e del gruppo di docenti coordinati dal prof. Terrasi del dipartimento di matematica e fisica della Sun, dei dirigenti scolastici, dei referenti delle scuole, dei docenti delle classi, degli alunni, dei genitori, che si sono dimostrati sempre disponibili e sensibili alle problematiche delle olimpiadi.

E’ intervenuto il  dott. Mauro Nemesio Rossi, presidente del CeSAF Maestri del lavoro d’Italia dei maestri del lavoro.

Per concludere, saluto cordialmente tutti i partecipanti, porgo le mie congratulazioni ai premiati ed esprimo un forte “in bocca al lupo” al vincitore che attende preoccupato una gara nazionale molto impegnativa.

 

Pasquale Catone
responsabile polo di Caserta
olimpiadi della fisica

maestridellavoro
l “Centro Studi e Alta Formazione Maestri del Lavoro d’Italia” in sigla “CeSAF MAESTRI DEL LAVORO” su iniziativa dei Soci fondatori, è legalmente costituito in Ente culturale autonomo, senza scopo di lucro. Esso cura e promuove lo studio e la formazione dei Maestri del Lavoro aderenti e degli Affiliati laici intesi come coloro che, pur non essendo in possesso della Stella al Merito, ne perseguono gli stessi fini quali: curare e promuovere lo studio e la formazione dei Maestri del Lavoro per far meglio espletare il loro compito sociale volto a favorire l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro e a diffondere i sani principi a esso connessi, così come richiesto dal decreto del ministero del lavoro firmato dal presidente della repubblica per l’assegnazione della Stella al Merito ai lavoratori che si siano prodigati per istruire e preparare le nuove generazioni nell’attività professionale.

Comments are closed.

Primo gennaio 2016: piccole e grandi illusioni

1° gennaio PICCOLE GRANDI ILLUSIONI! * Domani, l’Anno Nuovo muoverà i primi passi e si godrà il primo giorno della […]

Trilogia  sul linguaggio  seminario conclusivo al Manzoni di Caserta

Con una lezione storica sulla democrazia e la necessità di documentare in epoca contemporanea gli atti parlamentari e non solo, […]

Gli sceneggiati televisivi tra finzione e realtà

“Quand’era  ministro  Roberto Maroni  amava Caserta ed  anche la sua mozzarella, era convinto che bisognava debellare la malavita organizzata per  […]

il Generale Franco Angioni racconta Oriana Fallaci

SCUOLA 19 Febbraio 2015 Caserta – Oriana Fallaci raccontata dal generale Franco Angioni agli studenti del liceo Manzoni di Caserta. […]

Il filosofo Giuseppe Ferraro e la giornalista Francesca De Carolis al Liceo Manzoni di Caserta

CASERTA  – L’ergastolo  a vita è stato il tema affrontato da Giuseppe Ferraro professore di Filosofia della morale alla Federico […]

Presentato al cast dello spettacolo “la Signora delle Mele” il volume “Maestri del lavoro in camicia nera”

Presentare il lavoro di ricerca degli studenti del CeSAF sotto la guida del presidente Mauro Nemesio Rossi, concretizzato nel libro […]

Show Buttons
Hide Buttons

‘’Aquila non capit muscas’’