Olimpiadi della Robotica, l’ITIS Ferraris di Marcianise nella top five

 

Tra le 23 scuole finaliste il gruppo di lavoro dell’ITIS Ferraris di Marcianise entra nella top five  della classifica.  Sicuramente per l’impegno messo ed il progetto realizzato qualche gradino in più se lo meritava.

Merito della scuola della dirigenza scolastica, dei docenti, che hanno avuto l’opportunità di svolgere corsi specifici ed entusiasmarsi davanti alla nuova progettualità che fa rima con industria 4.0. Con orgoglio  è una scuola partner  del nostra associazione  e  grazie a maestri del lavoro durante gli scorsi hanno svolto con il Cesaf corsi di formazione all’avviamento al lavoro e sicurezza sul  lavoro nelle industrie meccaniche ed elettriche.

Era doveroso, quindi, dare agli studenti che si sono così brillantemente comportati,  un riconoscimento di encomio che è stato consegnato agli interessati dal sindaco di Marcianise Antonello Velardi presso la Italrobot  azienda della zona industriale iscritta a Confindustria Caserta.

Le fasi finali dell’Olimpiadi di Robotica  si sono svolte presso il museo della scienza e della tecnica di Milano e  “Duckietown HS ha avuto il suo battesimo del fuoco – così ha scritto  Riccaldo Oldani sul Repubblica scienze – lo abbiamo visto in funzione guidati da Antonio Sacco, il docente dell’istituto di Marcianise che ha accompagnato a Milano i ragazzi campani.

“Duckietown HS è un potente strumento didattico  – ha spiegato il prof. Sacco al sindaco ed ai maestri del lavoro presenti alla cerimonia di premiazione – anche perché non è un sistema preassemblato, ma interamente costruito dai ragazzi, utilizzando le schede STM32 e  sensori a basso costo reperiti sul mercato, oppure le strisce a led utilizzate per creare i sistemi semaforici nel plastico su cui si muovono i robottini.

Per rendere possibile la simulazione la segnaletica è stata resa tutta orizzontale, incorporata nel piano stradale, proprio perché i sensori dei robot di Duckietown HS possono guardare in pratica soltanto verso terra.

Un progetto in continua evoluzione e divenire le strisce led non sono le più indicate i  robot a volte le saltano, passando clamorosamente con il rosso. Ma al di là dei problemi tecnici l’iniziativa è stata un successo, perché ha creato un grande coinvolgimento tra i ragazzi, tre classi dell’ITIS di Marcianise. Ci sono state delle lezioni in cui non riuscivamo a farli uscire dalle aule, perché volevano assolutamente finire il lavoro che stavano facendo.

I prestigiosi encomi sono stati realizzati graficamente dal mdl dott. Luigi Ottaiano, erano presenti i docenti del CeSAF  Pasquale Carforsa, l’ing. Angelo Iovinella ed il presidente Mauro Nemesio Rossi.

maestridellavoro
l “Centro Studi e Alta Formazione Maestri del Lavoro d’Italia” in sigla “CeSAF MAESTRI DEL LAVORO” su iniziativa dei Soci fondatori, è legalmente costituito in Ente culturale autonomo, senza scopo di lucro. Esso cura e promuove lo studio e la formazione dei Maestri del Lavoro aderenti e degli Affiliati laici intesi come coloro che, pur non essendo in possesso della Stella al Merito, ne perseguono gli stessi fini quali: curare e promuovere lo studio e la formazione dei Maestri del Lavoro per far meglio espletare il loro compito sociale volto a favorire l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro e a diffondere i sani principi a esso connessi, così come richiesto dal decreto del ministero del lavoro firmato dal presidente della repubblica per l’assegnazione della Stella al Merito ai lavoratori che si siano prodigati per istruire e preparare le nuove generazioni nell’attività professionale.

Comments are closed.

Primo gennaio 2016: piccole e grandi illusioni

1° gennaio PICCOLE GRANDI ILLUSIONI! * Domani, l’Anno Nuovo muoverà i primi passi e si godrà il primo giorno della […]

Trilogia  sul linguaggio  seminario conclusivo al Manzoni di Caserta

Con una lezione storica sulla democrazia e la necessità di documentare in epoca contemporanea gli atti parlamentari e non solo, […]

Gli sceneggiati televisivi tra finzione e realtà

“Quand’era  ministro  Roberto Maroni  amava Caserta ed  anche la sua mozzarella, era convinto che bisognava debellare la malavita organizzata per  […]

il Generale Franco Angioni racconta Oriana Fallaci

SCUOLA 19 Febbraio 2015 Caserta – Oriana Fallaci raccontata dal generale Franco Angioni agli studenti del liceo Manzoni di Caserta. […]

Il filosofo Giuseppe Ferraro e la giornalista Francesca De Carolis al Liceo Manzoni di Caserta

CASERTA  – L’ergastolo  a vita è stato il tema affrontato da Giuseppe Ferraro professore di Filosofia della morale alla Federico […]

Presentato al cast dello spettacolo “la Signora delle Mele” il volume “Maestri del lavoro in camicia nera”

Presentare il lavoro di ricerca degli studenti del CeSAF sotto la guida del presidente Mauro Nemesio Rossi, concretizzato nel libro […]

Show Buttons
Hide Buttons

‘’Aquila non capit muscas’’