Sottoscritta intesa con ITE Guido Carli di Casal di Principe

“Portare la società nella scuola firmaweb1e la scuola nella società” è  questo uno degli obiettivi del Cesaf ed anche quello che si è posto il dirigente scolastico Salvatore Natale, quando ha stipulato l’apposita convenzione che immette a pieno titolo l’I.T.C. Guido Carli di Casal di Principe nel Centro Studi ed Alta Formazione Maestri del Lavoro d’Italia.
Mai una accordo sinergico è stato più appropriato visto le finalità che i maestri del lavoro  si sono date.
Il Carli è un istituto economico di grande valenza culturale che occupa una vasta area con grande possibilità di sviluppo e che per decollare ha bisogno di far superare preconcetti e luoghi comuni.
Gli studenti ed il corpo insegnanti sono la testimonianza di una correttezza generalizzata ed hanno una grande volontà di portare l’istituto a livelli alti per organizzazione e preparazione culturale.
L’intesa viene alla luce sotto la buona stella, per attività comuni già svolte e  grazie anche all’azione costante del mdl Francesco Orabona responsabile provinciale del CeSAF e della docente di orientamento Rosanna Schiavone
L’Istituto è nato nell’anno scolastico 1990, come sezione staccata dell’Istituto Tecnico Commerciale Statale “Alfonso Gallo” di Aversa.
La sua istituzione era stata caldeggiata dagli amministratori, dalla popolazione locale e dal distretto scolastico per offrire alla popolazione scolastica del Distretto scolastico 22 maggiori opportunità formative.
Il 1 settembre 1996, la sezione di Casal di Principe fu scorporata dall’Istituto Tecnico Commerciale Statale “Alfonso Gallo” di Aversa” ed ha ottenuto l’autonomia.
L’istituto Tecnico Commerciale Statale “Guido Carli” oggi si pone come punto di riferimento valido per i giovani che debbono essere persone, cittadini e tecnici capaci di inserirsi nel mondo universitario e del lavoro; perciò esso sarà aperto ad ogni innovazione e pronto a rispondere efficacemente alle richieste della mutevole realtà socio-economica.
Il contesto ambientale è abbastanza povero di proposte e di luoghi di aggregazione culturale ed, anche in quei casi in cui gli stimoli sono presenti, coinvolgono solo una minoranza mentre la maggioranza, per mancanza di educazione alla ricezione culturale non appare in grado di usufruirne. Il luogo di incontro, che per i giovani è spesso la strada, il pub o il bar, è visto solo come occasione di aggregazione, non di confronto o di crescita.
La Scuola pertanto si pone come unica risorsa formativa sul territorio ed il CeSAF darà quei supporti necessari al fine di migliorare l’ambiente.
I Comuni di provenienza degli alunni sono quelli appartenenti al Distretto scolastico n. 22: Casal di Principe, 2) Casapesenna, 3) Frignano, 4) Villa di Briano, 5) Villa Literno, 6) S. Cipriano, 7) S.Marcellino.

Firmapreside maestri-del-lavoro

 

 

maestridellavoro
ll “Centro Studi e Alta Formazione Maestri del Lavoro d’Italia” in sigla “CeSAF MAESTRI DEL LAVORO” è legalmente costituito in associazione culturale, senza scopo di lucro. Cura e promuove la formazione dei Maestri del Lavoro aderenti e degli affiliati laici intesi come persone non insignite Stella al Merito, ma che perseguono gli stessi fini quali: favorire l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro e a diffondere i sani principi a esso connessi, così come richiesto dal decreto del ministero del lavoro firmato dal presidente della repubblica per l’assegnazione della Stella al Merito.

Comments are closed.

Papa Francesco ai Maestri del lavoro d’Italia, una lezione inascoltata

“È importante il contributo che, come Maestri del Lavoro d’Italia e seguendo diverse strade, avete portato alla crescita di un […]

La Matematica ed il Neoidealismo Gentiliano e Crociano

  di Marcello Pedone Nonostante vari segnali positivi degli ultimi tempi, non mancano occasioni in cui si può verificare che […]

Trilogia  sul linguaggio  seminario conclusivo al Manzoni di Caserta

Con una lezione storica sulla democrazia e la necessità di documentare in epoca contemporanea gli atti parlamentari e non solo, […]

Gli sceneggiati televisivi tra finzione e realtà

“Quand’era  ministro  Roberto Maroni  amava Caserta ed  anche la sua mozzarella, era convinto che bisognava debellare la malavita organizzata per  […]

il Generale Franco Angioni racconta Oriana Fallaci

SCUOLA 19 Febbraio 2015 Caserta – Oriana Fallaci raccontata dal generale Franco Angioni agli studenti del liceo Manzoni di Caserta. […]

Il filosofo Giuseppe Ferraro e la giornalista Francesca De Carolis al Liceo Manzoni di Caserta

CASERTA  – L’ergastolo  a vita è stato il tema affrontato da Giuseppe Ferraro professore di Filosofia della morale alla Federico […]

Presentato al cast dello spettacolo “la Signora delle Mele” il volume “Maestri del lavoro in camicia nera”

Presentare il lavoro di ricerca degli studenti del CeSAF sotto la guida del presidente Mauro Nemesio Rossi, concretizzato nel libro […]

Show Buttons
Hide Buttons

‘’Aquila non capit muscas’’