Stage to Begin – Primo convegno nazionale del CeSAF Maestri del lavoro

stageto

Fotogallery

CASERTA – Le scuole casertane lanciano un appello agli industriali della provincia di Caserta: aprite le vostre fabbriche ai giovani tecnici ed agli studenti per indirizzarli con gli stage alla cultura del lavoro solo così al sapere si associa il fare per la crescita collettiva.
Lo fanno attraverso il convegno seminario che si è svolto nell’ambito della rete di istituti che ha come scuola capofila il liceo Pizzi di Capua dirigente scolastico Enrico Carafa, che si è svolto presso l’aula magna di economia della seconda Università di Napoli diretta da Clelia Mazzoni.
Una giornata full immersion che ha visto il coinvolgimento di oltre 450 studenti e dieci scuole della provincia di Caserta guidate dai Maestri del Lavoro del Centro Studi ed Alta Formazione e dall’ufficio III Politiche formative dei progetti Europei dell’USR per la Campania.
Presenti con propri stand: il Liceo Pizzi – ds prof. Enrico Carafa; Liceo Garofano – ds prof. Giovanni Di Cicco; G.B.Novelli – ds prof.ssa Emma Marchitto; P.S.Lener ds Alfonsina Corvino; IPSSART Teano ds prof. Raffaele Mannarelli; Leonardo da Vinci ds prof. Michele Vigliotti, M. Buonarroti – ds prof.ssa Antonia Di Pippo; Federico II – ds prof. Angelo Barbato, G. Ferraris- ds prof. Giuseppina Palmieri e istituto Righi – Nervi ds prof. Renato Botte.
Un tema di grande attualità quella della formazione alla luce della nuova riforma Fornero che riscopre l’apprendistato a partire dai sedici anni in poi.
Ma non solo di questo si è parlato nel convegno coordinata dall’attrice Mita Medici e caratterizzato dalla presenza di importanti personalità dell’imprenditoria, delle università, e della scuola in genere.
Testimonianze ed analisi hanno tracciato la strada nel mondo della globalizzazione ed in un progetto Europa che sembra difficile da far crescere economicamente e politicamente.
Argomenti affrontati da Giuseppe Tesauro membro di presidenza della Corte Costituzionale, Giuseppe Di Taranto economista e docente alla Luiss Guido Carli e da Claudio Gentili direttore Education di Confindustria.
Il presidente di Confindustria di Lecco Giovanni Maggi e la docente del ITIS Badoni Luana Valenti di Lecco hanno illustrato come il processo di integrazione tra imprese e scuola è stata attuata in un provincia dove la crisi sembra l’abbia toccata solo marginalmente. Frutto anche della lungimiranza delle istituzioni e di una forte volontà di competere degli industriali sui mercati internazionali.
Gli imprenditori lecchesi hanno creato una fondazione finalizzata ad aiutare la scuola e creare tecnici intermedi di cui c’è una forte carenza.
Un segno di speranza per il mezzogiorno l’ha dato Florindo Rubbettino che ha creato in Calabria un’impresa editoriale di successo nonostante un territorio difficile.
I veri protagonisti, però, sono stati gli studenti che nel pomeriggio hanno illustrato ai testimonial cavalieri del Lavoro: Alessandra Pasca di Magliana, Imma Simioli, Maurizio Marinella, Carlo Pontecorvo e Stefania Brancaccio, ed ai presidenti della Confapi, degli ordini professionali, Geometri, Ingegneri, Periti industriali le esperienze maturate nei loro stage all’estero ed in Italia. Le lezioni dei workshop sono state guidate dai Maestri del lavoro del CeSAF.

Carafa

il Giornale del Sud N.9

maestridellavoro
l “Centro Studi e Alta Formazione Maestri del Lavoro d’Italia” in sigla “CeSAF MAESTRI DEL LAVORO” su iniziativa dei Soci fondatori, è legalmente costituito in Ente culturale autonomo, senza scopo di lucro. Esso cura e promuove lo studio e la formazione dei Maestri del Lavoro aderenti e degli Affiliati laici intesi come coloro che, pur non essendo in possesso della Stella al Merito, ne perseguono gli stessi fini quali: curare e promuovere lo studio e la formazione dei Maestri del Lavoro per far meglio espletare il loro compito sociale volto a favorire l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro e a diffondere i sani principi a esso connessi, così come richiesto dal decreto del ministero del lavoro firmato dal presidente della repubblica per l’assegnazione della Stella al Merito ai lavoratori che si siano prodigati per istruire e preparare le nuove generazioni nell’attività professionale.

Comments are closed.

Primo gennaio 2016: piccole e grandi illusioni

1° gennaio PICCOLE GRANDI ILLUSIONI! * Domani, l’Anno Nuovo muoverà i primi passi e si godrà il primo giorno della […]

Trilogia  sul linguaggio  seminario conclusivo al Manzoni di Caserta

Con una lezione storica sulla democrazia e la necessità di documentare in epoca contemporanea gli atti parlamentari e non solo, […]

Gli sceneggiati televisivi tra finzione e realtà

“Quand’era  ministro  Roberto Maroni  amava Caserta ed  anche la sua mozzarella, era convinto che bisognava debellare la malavita organizzata per  […]

il Generale Franco Angioni racconta Oriana Fallaci

SCUOLA 19 Febbraio 2015 Caserta – Oriana Fallaci raccontata dal generale Franco Angioni agli studenti del liceo Manzoni di Caserta. […]

Il filosofo Giuseppe Ferraro e la giornalista Francesca De Carolis al Liceo Manzoni di Caserta

CASERTA  – L’ergastolo  a vita è stato il tema affrontato da Giuseppe Ferraro professore di Filosofia della morale alla Federico […]

Presentato al cast dello spettacolo “la Signora delle Mele” il volume “Maestri del lavoro in camicia nera”

Presentare il lavoro di ricerca degli studenti del CeSAF sotto la guida del presidente Mauro Nemesio Rossi, concretizzato nel libro […]

Show Buttons
Hide Buttons

‘’Aquila non capit muscas’’