Il prefetto di Caserta Ruberto consegna in Confindustria gli attestati agli studenti del progetto di Alternanza scuola Lavoro

Il prefetto di Caserta S.E. Raffaele Ruberto  alla cerimonia di consegna degli attestati agli oltre cento studenti che hanno partecipato al progetto autoimprenditorialità e business,  messo a punto dal CeSAF Maestri del lavoro d’Italia con la partecipazione dei Giovani Imprenditori Confindustria. Un ciclo di incontri che si sono svolti nella sede dell’associazione datoriale per oltre due mesi.

Alla giornata finale hanno dato il loro contributo:  Angela Casale, presidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria, Mauro Nemesio Rossi, presidente Cesaf-Maestri del Lavoro, Giovanni Bo, presidente Piccola Industria di Confindustria Caserta, e Daniela Fucito presidente della sezione Metalmeccanici di Confindustria Caserta.

Le scuole  partecipanti sono state: ISIS «Ferraris-Buccini» di Marcianise,  «Conti» di Aversa, dell’istituto tecnico «Giulio Cesare Falco di Capua », dell’ITET «Federico II» di Capua il  Liceo Statale «Garofano» di Capua, del Liceo Artistico – Istituto Professionale «Mattei» di Caserta.

Oltre agli studenti il prefetto di Caserta ha consegnato attestati di riconoscimento a Giovanni Leuci,  personale Ata del Ferraris di Marcianise, le per  essersi prodigato e messo a disposizione la sua professionalità in occasione dei corsi organizzati, sempre dal CeSAF,  con la Multinazionale Omron su PCL destinati a docenti tecnici. Anche  il past President dei giovani industriali di Caserta Antonio Nappa è andato un prezioso riconoscimento e, per la collaborazione data e che continua a dare  all’associazione degli insigniti della stella al merito del lavoro.

Autoimprenditorialità e business è stato  il filo conduttore del ciclo di incontri. Dall’organizzazione aziendale alla redazione di un business plan, dalle agevolazioni finanziarie per la creazione di una start up passando per la compilazione del curriculum vitae e all’approccio ad un colloquio di lavoro, questi i temi che gli studenti hanno dibattuto ascoltando le testimonianze dei giovani imprenditori e le lezioni dei docenti del Dipartimento di Economia dell’Università della Campania «Luigi Vanvitelli, del CeSAF Maestri del Lavoro e dell’ordine dei Commercialisti.

Un particolare ringraziamento va ai direttori di dipartimento del DISTABiF prof. Paolo Pedone e del dipartimento di Economia prof. Francesco Izzo,  nonché ai docenti universitari:  Paola Fiondella,   prof. Paolo Silvestrini,  prof. Diego Matriciano; prof.  Cuccurullo Francesco ed al prof. Andrea Buondonno  presidente del senato accademico del CeSAF e docente al dipartimento di architettura dell’Università della Campania.

“Il concetto di auto-imprenditorialità può essere delineato secondo molteplici aspetti, – ha commentato il presidente del CeSAF Mauro Nemesio Rossi –  dalla capacità di trasformare un’idea in realtà d’impresa a quella di rendersi autonomi, responsabili e flessibili. Queste abilità sono sempre più richieste dalle organizzazioni moderne che associano l’auto-imprenditorialità a valori come l’attaccamento, la fedeltà e la motivazione. L’attività didattica proposta ha fornito fornire una gamma di competenze necessarie nel mondo del lavoro e, allo stesso tempo, ha trasmesso nei giovani  il valore dell’autonomia, necessaria a esprimere la propria creatività.”

Questi i moduli affrontati durante il corso :  L’auto-imprenditorialità; Principi di Contabilità; Il Business Plan;  Il Business Model Canvas; Il Social Business Plan

«È un progetto che ha un valore strategico fondamentale – spiega Angela Casale, presidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria Caserta – Investire nei percorsi di alternanza scuola-lavoro consente alle imprese di intervenire nei processi formativi degli studenti, accompagnandoli in modo coerente e pro-attivo verso una effettiva occupabilità. Solo con percorsi formativi adeguati è possibile aumentare il tasso di partecipazione al mercato del lavoro e invertire anche la tendenza di questi ultimi anni all’emigrazione, che in alcune aree del nostro territorio è diventata una vera e propria emergenza. È necessario far conoscere ai giovani, soprattutto ai più delusi, – conclude – le opportunità che offre il territorio per avviare un’impresa. Per questo il percorso di collaborazione con le scuole superiori della nostra provincia dovrà essere ampliato e reso sempre più efficiente».

«Il paradosso a cui assistiamo è che mentre cresce la disoccupazione giovanile cresce anche il numero di imprese che non trovano tecnici specializzati. Il mismatch nasce dal mancato incontro tra domanda delle imprese e offerta formativa scolastica e da un deficit strutturale di orientamento», rivela Gianluigi Traettino, presidente di Confindustria Caserta. «In questo scenario – spiega il presidente di Confindustria Caserta – è necessario puntare di più sulle competenze, e in particolare sulla formazione tecnica e professionale. E rafforzare il collegamento tra stipendi e produttività, così da stimolare un migliore allineamento tra le skills disponibili e quelle richieste».

Tags:

maestridellavoro
ll “Centro Studi e Alta Formazione Maestri del Lavoro d’Italia” in sigla “CeSAF MAESTRI DEL LAVORO” è legalmente costituito in associazione culturale, senza scopo di lucro. Cura e promuove la formazione dei Maestri del Lavoro aderenti e degli affiliati laici intesi come persone non insignite Stella al Merito, ma che perseguono gli stessi fini quali: favorire l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro e a diffondere i sani principi a esso connessi, così come richiesto dal decreto del ministero del lavoro firmato dal presidente della repubblica per l’assegnazione della Stella al Merito.

Comments are closed.

Papa Francesco ai Maestri del lavoro d’Italia, una lezione inascoltata

“È importante il contributo che, come Maestri del Lavoro d’Italia e seguendo diverse strade, avete portato alla crescita di un […]

La Matematica ed il Neoidealismo Gentiliano e Crociano

  di Marcello Pedone Nonostante vari segnali positivi degli ultimi tempi, non mancano occasioni in cui si può verificare che […]

Trilogia  sul linguaggio  seminario conclusivo al Manzoni di Caserta

Con una lezione storica sulla democrazia e la necessità di documentare in epoca contemporanea gli atti parlamentari e non solo, […]

Gli sceneggiati televisivi tra finzione e realtà

“Quand’era  ministro  Roberto Maroni  amava Caserta ed  anche la sua mozzarella, era convinto che bisognava debellare la malavita organizzata per  […]

il Generale Franco Angioni racconta Oriana Fallaci

SCUOLA 19 Febbraio 2015 Caserta – Oriana Fallaci raccontata dal generale Franco Angioni agli studenti del liceo Manzoni di Caserta. […]

Il filosofo Giuseppe Ferraro e la giornalista Francesca De Carolis al Liceo Manzoni di Caserta

CASERTA  – L’ergastolo  a vita è stato il tema affrontato da Giuseppe Ferraro professore di Filosofia della morale alla Federico […]

Presentato al cast dello spettacolo “la Signora delle Mele” il volume “Maestri del lavoro in camicia nera”

Presentare il lavoro di ricerca degli studenti del CeSAF sotto la guida del presidente Mauro Nemesio Rossi, concretizzato nel libro […]

Show Buttons
Hide Buttons

‘’Aquila non capit muscas’’