Incontro confronto con le scuole ad indirizzo tecnico del territorio casertano

 

Inizia l’attività  per il prossimo anno scolastico, per la verità non si è mai interrotta in quanto l’estate  è passata coordinando il lavoro del placement che tanta soddisfazione sta dando al nostro magistero. 

I neo diplomati e laureti trovano presso nella nostra associazione una opportunità per essere messi in contatto con aziende o orientarsi verso il precorso universitario,  ed i successi stanno arrivando.

L’incontro con i docenti in Confindustria  Caserta con le scuole che hanno  seguito i corsi ed i seminari nonché l’alternanza scuola – lavoro lo scorso anno è stato  un momento di riflessione sulle cose fatte  e migliorarle. 

Non più lezioni ed attività rivolte a masse di studenti, ma specifiche ed altamente specializzate per dare una concretezza ed una professionalità agli studenti  che hanno voglia di emergere.

la relazione di seguito è il resoconto di quanto emerso, ma anche la strada che si vuole intraprendere  per il futuro. 

 

 

Ai Ds degli Istituti Tecnici  intervenuti
Al presidente gruppo Giovani di Confindustria Caserta
Al presidente PI Confindustria Caserta
Al capo del personale della STMicroelettronics spa
Al responsabile educational Omron spa
Alla responsabile Italrobot srl

Resoconto della riunione del 28 settembre 2017  sede Confindustria Caserta

intervenuti: Itis Righi Nervi di Santa Maria C.V.; ISIS  Ferraris –Buccini  Marcianise;  ITI Villaggio dei Ragazzi Maddaloni; ITIS Falco Capua;  ITIS A. Volta Aversa; ITI F. Giordani di Caserta. Per la STMicroleletronics:  dott. Lucio Indrizzi e ing. Pasquale Cuomo,  per Confindustria:  dott.ssa Daniela De Santis, Dott. Giovanni Bo, ing. Gaetano Capasso (italrobot),   per il CeSAF Maestri del lavoro d’Italia:  mdl dott.  Pasquale Piscitelli, mdl sig.  Oreste Manzella, mdl dott. Mauro Nemesio Rossi. Testimonial, la studentessa Anna Marino tra le selezionate alla STMicroeletronics  inclusa nel placement CESAF.

Hanno portato i saluti di Confindustria il presidente Gianluigi Traettino ed il past president di Confindustria Ing. Luciano Morelli.

Tema principale dell’incontro  è stato  la relazione delle dott. Lucio Indrizzi sulla preparazione degli studenti degli istituti tecnici per il superamento di un colloquio aziendale, alla luce dell’iniziativa che ha portato al contratto a tempo determinato di 18 studenti delle scuole interessate presso la STMicroeletronics, selezionati con l’apporto del placement  del CeSAF Maestri del lavoro d’Italia.

Per l’occasione si sono analizzate e discusse le proposte del CeSAF per potenziale il placement con il maggior coinvolgimento degli istituti interessati. Saranno programmati e realizzati corsi specifici per docenti e studenti da realizzarsi presso le aziende Italrobot,  COELMO; Laminazione sottile, Proma srl, Museo dinamico della tecnologia A. Olivetti sede operativa del CeSAF.

Nella sua esposizione il dott. Indrizzi ha illustrato le varie fasi che hanno portato gli studenti ad essere impiegati alla STMicroeletronics ed in particolare sull’andamento dei colloqui di selezione effettuati dal personale della multinazionale. E’ emerso un quadro non troppo esaltante,  infatti dei circa cinquanta diplomati segnalati dagli istituti al CESAF ed  esaminati, la maggioranza aveva carenze tecniche e una scarsa conoscenza dei meccanismi del lavoro ed i principi fondamentali sui cui si basa l’ordinamento della società. Molti hanno dimostrato di non avere un disegno del proprio futuro e assenza di un progetto di vita.  A  tutti è stato riscontrato  la completa ignoranza su quello che  oggi gli industriali chiamano soft skills. Cioè  competenze trasversali che permettono al lavoratore di affermarsi dal punto di vista relazionale, per l’atteggiamento propositivo, la capacità di lavorare in team e l’orientamento al problem solving.

I docenti presenti hanno condiviso l’analisi e si sono detti disposti a collaborare con Il CeSAF Maestri del lavoro per realizzare un percorso sussidiario ai POF degli istituti.

Il  presidente del CESAF,  che ha seguito l’iter del placement insieme ai mdl Ing. Angelo Iovinella, ha posto ai docenti la domanda:  come mai il programma ministeriale prevede che per gli istituti tecnici nei primi due anni 172 ore di diritto ed economia ed alla fine del corso di studio i diplomati, non  conoscono quello che una volta era chiamata educazione civica ?

Una risposta è arrivata dal prof. Antonio Sacco del ISISS Ferraris Buccini che ha visto in una delle ultime riforme della scuola spostare il programma di diritto dagli ultimi anni ai primi due, quando  la personalità e la coscienza degli studenti non si è ancora risolta.

Nell’illustrare l’andamento dei corsi di Alternanza scuola lavoro nello scorso anno svolti in Confindustria con docenti dei maestri del lavoro,  giovani industriali e l’università Luigi Vanvitelli, la dott.ssa Daniela De Santis  ha chiesto alle scuole un maggiore coinvolgimento  specie dei docenti accompagnatori che spesso, un volta giunti nella sala conferenza,  abbandonano  gli studenti senza che si sentono  coinvolti direttamente in tutto il ciclo. Con questo atteggiamento non danno un buon esempio agli allievi presenti. Per dare una maggior efficacia ai corsi per quest’anno le scuole dovranno selezionare i partecipanti  per sfere di interesse e responsabilizzarli. Il CeSAF  preparerà dei test intermedi e un  test finale  che faranno da discriminante per  il rilascio dell’attestato di partecipazione. I corsi in CONFINDUSTRIA inizieranno a partire dal prossimo mese di Gennaio con cadenza di due al mese.

Tra i tre progetti presentati dal CeSAF è stato scelto :  AUTO IMPRENDITORIALITA’ E BUSINESS ,  sarà integrato con suggerimenti dai gruppo Giovani industriali e dal PI; gli altri due COMUNICAZIONE  e SOFT SKILLS   se richiesti saranno sviluppati nell’ambito dei PON scolastici e/o Scuola Viva.

 

Il corso AUTO IMPRENDITORIALITA’ E BUSINESS;  sarà delineato secondo molteplici aspetti, dalla capacità di trasformare un’idea in realtà d’impresa a quella di rendersi autonomi, responsabili e flessibili.

 Abilità che  sono sempre più richieste dalle organizzazioni moderne che associano l’auto-imprenditorialità a valori come l’attaccamento, la fedeltà e la motivazione.

Per integrare in maniera organica tali elementi, il corso ha come obiettivo quello di  approfondire temi quali l’auto-realizzazione e l’auto-motivazione che permettono, attraverso una visione comune, sia la crescita dell’individuo sia quella dell’impresa.

L’attività didattica proposta fornirà  una gamma di competenze necessarie nel mondo del lavoro e, allo stesso tempo, trasmetterà  il valore dell’autonomia, necessaria a esprimere la propria creatività.

Le unità didattiche  comprendono: L’auto-imprenditorialità, Principi di Contabilità, Il Business Plan, Il Business Model Canvas, Il Social Business Plan con test di verifica intermedi e test finale. Il Cesaf oltre ai suoi docenti cercherà il supporto del dipartimento di economia dell’università della Campania Luigi Vanvitelli con cui ha stipulato un’apposita convenzione,  rinnovata  lo scorso 19 settembre 2017 dopo l’incontro del direttivo CeSAF con il nuovo direttore di Dipartimento prof. Francesco Izzo.

I docenti dell’ITI Villaggio dei Ragazzi hanno chiesto una serie di incontri presso la sede in Maddaloni, sulle organizzazioni aziendali delle grandi imprese ed in particolare quelle  che hanno operato nel territorio casertano.  Si sono concordati subito tre seminari da tenersi nelle prossime settimane a data da concordarsi:  La olivetti e l’organizzazione adrianea, tenuta dal mdl Mauro Nemesio Rossi già presidente del consorzio olivettiano Elinte scarl;  la multinazionale 3M una lunga storia finita nella globalizzazione, mdl Donato Pasquariello già direttore generale  della 3M Italia, Una impresa figlia del sud che ha trasportato gli italiani e non solo: La Firema, ing. Rosario Dietze socio laico CESAF.

A chiusura dei lavori  il presidente del CeSAF ha illustrato ai presenti gli accordi presi con il cav. del lavoro Massimo Moschini a.d. della società Lavorazione sottile nell’incontro del 25 settembre 2017 presenti il presidente onorario del CESAF Prof. Paolo Vincenzo Pedone, e del socio laico ing. Luigi Cobianchi.

E’ intenzione della Laminazione sottile realizzare un’accademia che possa studiare ed analizzare l’evoluzione della sua azienda dalla nascita fino ai giorni nostri e del suo crescente successo. Nel frattempo la laminazione sottile metterà a disposizione sue strutture per attuare il progetto già avviato, vedi sito www.maestridellavoro,.it affidato al mdl dott. Ciro Sinagra e che si avvarrà della Università Federico II di Napoli.

 

 

 

Caserta 30 Settembre 2015

 

maestridellavoro
l “Centro Studi e Alta Formazione Maestri del Lavoro d’Italia” in sigla “CeSAF MAESTRI DEL LAVORO” su iniziativa dei Soci fondatori, è legalmente costituito in Ente culturale autonomo, senza scopo di lucro. Esso cura e promuove lo studio e la formazione dei Maestri del Lavoro aderenti e degli Affiliati laici intesi come coloro che, pur non essendo in possesso della Stella al Merito, ne perseguono gli stessi fini quali: curare e promuovere lo studio e la formazione dei Maestri del Lavoro per far meglio espletare il loro compito sociale volto a favorire l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro e a diffondere i sani principi a esso connessi, così come richiesto dal decreto del ministero del lavoro firmato dal presidente della repubblica per l’assegnazione della Stella al Merito ai lavoratori che si siano prodigati per istruire e preparare le nuove generazioni nell’attività professionale.

No comments yet.

Leave a Reply

*

Primo gennaio 2016: piccole e grandi illusioni

1° gennaio PICCOLE GRANDI ILLUSIONI! * Domani, l’Anno Nuovo muoverà i primi passi e si godrà il primo giorno della […]

Trilogia  sul linguaggio  seminario conclusivo al Manzoni di Caserta

Con una lezione storica sulla democrazia e la necessità di documentare in epoca contemporanea gli atti parlamentari e non solo, […]

Gli sceneggiati televisivi tra finzione e realtà

“Quand’era  ministro  Roberto Maroni  amava Caserta ed  anche la sua mozzarella, era convinto che bisognava debellare la malavita organizzata per  […]

il Generale Franco Angioni racconta Oriana Fallaci

SCUOLA 19 Febbraio 2015 Caserta – Oriana Fallaci raccontata dal generale Franco Angioni agli studenti del liceo Manzoni di Caserta. […]

Il filosofo Giuseppe Ferraro e la giornalista Francesca De Carolis al Liceo Manzoni di Caserta

CASERTA  – L’ergastolo  a vita è stato il tema affrontato da Giuseppe Ferraro professore di Filosofia della morale alla Federico […]

Presentato al cast dello spettacolo “la Signora delle Mele” il volume “Maestri del lavoro in camicia nera”

Presentare il lavoro di ricerca degli studenti del CeSAF sotto la guida del presidente Mauro Nemesio Rossi, concretizzato nel libro […]

Show Buttons
Hide Buttons

‘’Aquila non capit muscas’’