Nasce la Rete “Caserta Lavoro”

rete3rete1Al via il “modello Caserta” anche per gli istituti professionali e tecnici teso, per la prima volta in Italia, a mettere in rete il mondo dell’industria con quello della scuola tecnica. O, meglio, nasce la “Rete Caserta Lavoro”, su iniziativa del Consiglio Nazionale dei Periti Industriali in sinergia con Confindustria Caserta, il Centro Studi ed Alta Formazione Maestri del lavoro e gli istituti tecnici Statali della provincia di Caserta.
La “rete” si inquadra nelle nuove norme per il riordino degli istituti tecnici ai sensi dell’articolo 64, comma 4 del decreto leggo del 25 giugno 2008 n. 112 convertito in legge successivamente, fortemente propugnata dal sistema confindustriale.
Essa ha lo scopo, infatti, di promuovere presso le scuole una cultura progettuale, professionale e organizzativa capace di garantire il miglioramento continuo del servizio e i risultati di apprendimento da parte degli studenti.

In altri termini, con la costituzione all’interno degli istituti dei Comitati tecnico scientifici si vuole favorire la possibilità di dare sempre più un ruolo attivo alle industrie locali, per avere delle classe intermedie di tecnici preparati ed in linea con le esigenze del mondo produttivo. La sottoscrizione del protocollo è avvenuta presso la sede di Confindustria Caserta, con la presenza del presidente nazionale dei periti laureati Giuseppe Jonga e del presidente degli industriali di Terra di Lavoro Antonio Della Gatta.
Per i soggetti attuatori sono interventi, per i periti industriali, il presidente provinciale Michele Merola, il vice presidente Franco Ferraiuolo ed referente della rete Caserta Lavoro Gennaro Pezzurro; per Confindustria Caserta il presidente dei giovani imprenditori Massimiliano Santoli e la presidente della sezione Varie Emanuela Callipo; per il Centro Studi ed Alta Formazione dei Maestri del Lavoro Mauro Nemesio Rossi ed il segretario Giovanni Izzo; mentre per gli istituti tecnici i dirigenti scolastici: Francesco Villari accompagnato dalla vice preside Rosalia Pannitti, Antonietta Tarantino dell’IS Galileo Ferraris di Caserta, Paolo Tutore dell’ITI di Marcianise, Laura Orsola Nicolella dell’ITI Alessandro Volta di Aversa, Francesco Giuliano dell’ITI Falco di Capua, Giovanni Battisti Abbate dell’Istituto superiore Leonardo da Vinci di Sessa Aurunca, Vincenzo Di Franco dell’Istituto Superiore Coppola/Caso di Piedimonte Matese, Ignazio del Vecchio dell’ istituto superiore Guglielmo Marconi di Vairano Scalo.
All’incontro ha partecipato anche la dottoressa Anna De Martino, esperta di Statistica, che sta realizzando uno studio conoscitivo sulla collocazione nel mondo del lavoro che hanno trovato i circa 1600 allievi dell’ITIS Giordani che si sono diplomati negli ultimi cinque anni. L’iniziativa è la prima formalizzata in Italia e ambisce evidentemente a divenire punto di riferimento per le scuole tecniche di tutte le altre province oltre che del mondo imprenditoriale.
Nel confronto che ha fatto da preludio alla stipula dell’accordo, infatti, larga parte è stata dedicata alla messa a fuoco delle problematiche che interessano gli istituti tecnici – e non soltanto dal punto di vista della didattica – chiamati ad adeguare programmi ed indirizzi alle continue e mutevoli esigenze della produzione industriale e, in definitiva, del mercato del mondo del lavoro.

Caserta 24 marzo 2011

maestridellavoro
ll “Centro Studi e Alta Formazione Maestri del Lavoro d’Italia” in sigla “CeSAF MAESTRI DEL LAVORO” è legalmente costituito in associazione culturale, senza scopo di lucro. Cura e promuove la formazione dei Maestri del Lavoro aderenti e degli affiliati laici intesi come persone non insignite Stella al Merito, ma che perseguono gli stessi fini quali: favorire l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro e a diffondere i sani principi a esso connessi, così come richiesto dal decreto del ministero del lavoro firmato dal presidente della repubblica per l’assegnazione della Stella al Merito.

Comments are closed.

Papa Francesco ai Maestri del lavoro d’Italia, una lezione inascoltata

“È importante il contributo che, come Maestri del Lavoro d’Italia e seguendo diverse strade, avete portato alla crescita di un […]

La Matematica ed il Neoidealismo Gentiliano e Crociano

  di Marcello Pedone Nonostante vari segnali positivi degli ultimi tempi, non mancano occasioni in cui si può verificare che […]

Trilogia  sul linguaggio  seminario conclusivo al Manzoni di Caserta

Con una lezione storica sulla democrazia e la necessità di documentare in epoca contemporanea gli atti parlamentari e non solo, […]

Gli sceneggiati televisivi tra finzione e realtà

“Quand’era  ministro  Roberto Maroni  amava Caserta ed  anche la sua mozzarella, era convinto che bisognava debellare la malavita organizzata per  […]

il Generale Franco Angioni racconta Oriana Fallaci

SCUOLA 19 Febbraio 2015 Caserta – Oriana Fallaci raccontata dal generale Franco Angioni agli studenti del liceo Manzoni di Caserta. […]

Il filosofo Giuseppe Ferraro e la giornalista Francesca De Carolis al Liceo Manzoni di Caserta

CASERTA  – L’ergastolo  a vita è stato il tema affrontato da Giuseppe Ferraro professore di Filosofia della morale alla Federico […]

Presentato al cast dello spettacolo “la Signora delle Mele” il volume “Maestri del lavoro in camicia nera”

Presentare il lavoro di ricerca degli studenti del CeSAF sotto la guida del presidente Mauro Nemesio Rossi, concretizzato nel libro […]

Show Buttons
Hide Buttons

‘’Aquila non capit muscas’’